Il mio motto

Ogni cosa ha il suo tempo.
Bisogna solo avere la pazienza e la forza di aspettare.

venerdì 19 luglio 2019

le bomboniere della Cresima

La festa per la Cresima è stata semplice in un agriturismo davvero accogliente e rustico., scegliendo un menù piemontese.

Poche persone invitate perchè non abbiamo parenti, i miei genitori erano assenti perchè in Toscana, solo padrino con la famiglia e qualche parente poco gradito di mio marito.

Non amo le  bomboniere perchè sono senza utilizzo, brutte e occupano spazio nelle vetrine.
Preferisco creare io qualcosa come avevo fatto per la Comunione.

Questa volta ho creato all'uncinetto degli zainetti porta monete. Gli ospiti hanno aperto la scatola al ristorante( cosa che sinceramente non avrei fatto ma la gente è curiosa peggio delle scimmie) e dovevate vedere le loro facce strane, della serie ma cosa è questa cosa? Si, non hanno capito assolutamente nulla dell'oggetto ma d'altronde cosa posso aspettarmi da gente che ha sempre ammirato le cose del vicino e mai le mie????

Ho fatto bene a comprare due gomitoli di ottimo cotone( a sapere che non avrebbero capito nulla, passavo dai cinesi!), una decina di scatoline di cartone, nastro di juta, cartoncino di ringraziamento, M& M al riso soffiato e con pochi euro ho creato io il ciuffo di "confetti".

 Questo è ciò che ho dato al ristorante, senza bigliettino con frase e foto come avevo fatto 3 anni fa.

Marito e figlio avevano dato l'ok allo zainetto e io ho eseguito, poi se non è piaciuto CHI-SE-NE-FREGA!

Tanto che si spenda 10 euro o 50 euro a bomboniera, nessuno sarà mai contento! Meglio spendere per noi che per comprare oggetti che nessuno guarderà mai!

Buona giornata.

10 commenti:

  1. Cara Barbara, certo che bisogna festeggiare una cresima!!!
    Non capita tutti i giorni questa grande ricorrenza, e poi è qualcosa di speciale, personalizzato complimenti, di vero cuore.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara hai fatto bene a creare queste bomboniere almeno sono utili e lascia perdere chi non le ha apprezzate. Auguri al tuo ometto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorena, grazie. Le bomboniere proprio non mi piacciono e se proprio devo farle, le faccio come voglio io...poi liberi di cestinarle!

      Elimina
  3. ma sono bellissimi, come hanno fatto a non capirlo? Mah!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irene, la gente non capisce una mazza di ciò che viene fatto a mano, sia che si tratti di persone trentenni che settantenni!

      Elimina
  4. Sicuramente più utili e carini di quegli oggettini insulsi in resina stampata, incollati su scatoline porta confetti a forma di fetta di torta ordinati online, che manco un gancetto per utilizzarli come portachiavi o che so io. Ne ho ricevuti di ogni foggia: piccolo pagliaccio, piccola cicogna, piccolo calice per Eucarestia, piccolo vasetto con due calle stilizzate... a prendere polvere in una vetrinetta. Che dopo un po' a guardare il mucchio manco ti ricordi chi te li ha regalati e in che occasione, da anonimi che sono.
    La gente è davvero strana.
    Buona giornata Barbara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mamigà, hai ragione. Da due mesi ho cambiato città e con la scusa del trasloco mi sono liberata di quegli oggetti strani, inutili dalla vetrina. Ho buttato via quasi tutto, tanto i confetti li avevo mangiati subito!!! Perchè non aggiorni più il tuo blog??? Dai che aspetto di leggerti.

      Elimina
  5. Io l'ho trovata un'idea originale e simpatica e fatta con il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che con il cuore, con l'uncinetto e io ti ho stressata fino alla fine!!! Grazie di esserci.

      Elimina